Si accettano donazioni per il mantenimento del sito

su Paypal

Grazie infinite

Explosive - David Garrett
00:00 / 00:00

© 2017 VS Graphics&Editing     |     violasgraphics@gmail.com

Via Carlo Caneva 25, 00159 Roma (Italia)

Piton e Voldemort al centro di due fan movies su Youtube

01/17/2018

 

 

I più bei prequel mai visti basati sulla vita di Piton e di Lord Voldemort

(no, non ho paura di nominarlo)

 

Forse non tutti i fans del magico mondo di Harry Potter l'hanno mai visti, alcuni non li hanno accolti come meritavano, ma la maggior parte, di sicuro, li ha amati dal primo secondo. 

Ci tengo a recensire soprattutto 2 della moltitudine dei "fan movies", a basso budget, prodotti da persone appassionate quanto me alla saga (solo che a differenza loro, io, non avrei mai la capacità di farlo, o persino recitarci).

Essendo stata smistata su Pottermore in Serpeverde, è ovvio sin da subito di quale parlerò per prima...

 *riceve una librata dal protagonista in questione*

 

Ma che...! Dai perché? Mi dia tempo, sto formulando delle parole adatte per descrivere questo cortometraggio...

E poi sono tutte belle prof!

  

Santa pazienza...! Dunque, dicevo...

Non posso non spendere tempo e parole per un affascinante sequenza tutta dedicata al "fragile" *altra librata*....ok...fragile ma forte animo di Severus "Snivellus" *sussurra*...Piton. 

 

Severus Piton e i Malandrini (in tutti i sensi)

 

 

per guardarlo intero cliccate qui 

L'unica nota di biasimo la indico sin da subito: dura troppo poco, per i miei gusti. Eh sì, proprio così.

Molti di voi certo si ricorderanno della rivalità di James e Severus per il cuore della futura mamma del maghetto occhialuto, la tenera...

 *alternativa di "No Maria, io esco!"*

...Lily...

Eh oh, prof... il film tratta di questo, non mi faccia come Tina Cipollari per favore... lo so che fa male il ricordo

*sussurra* un pochino a Lily la capisco... *si schiarisce la gola e sorride al prof tenebroso* 

Prof... me lo vuole far scrivere questo articolo? Bene...

Mi interrompe sempre, oh...

 

 

 

Ecco... Ahhh, ma allora è un vizio questo! *alla Aldo Giovanni e Giacomo*

Si metta seduto e mi faccia parlare... ehm scrivere...

Stavo parlando di...rivalità, sì, quella tra James Potter e Severus Piton, che continua anche dopo il diploma.

Per il futuro marito di Lily è stato abbastanza determinante l'insulto di Piton rivolto a lei, e già si è fatto una chiara idea, assieme ai suoi sempre fedeli amici malandrini, dei quali certo voi ricorderete i nomi.

Il neo diplomato Serpeverde però, essendo molto pentito delle sue parole, e ancora molto innamorato (soprattutto rassegnato) della ragazza, si reca nel bar che spesso i quattro Grifondoro frequentano, e dove stanno festeggiando la fine della scuola. Appena vedono il loro "temibile" nemico arrivato lì per farsi i fatti suoi, James inizia a stuzzicarlo inducendo Severus a reagire, al fine di ottenere un duello, non molto equo...

E' chiaro sin da subito lo scopo di Potter, e certamente non è quello di avvertirlo delle loro azioni, nel caso Piton si fosse alleato con il Signore Oscuro. In realtà la posta in gioco dello scontro è il cuore di Lily.

 

Adesso faccio parlare il Piton giovane:

 

«Lei non è un premio che dev'essere vinto»

 

Ohhh! Hai detto cosa buona e giusta...bravo...cantagliele!

E da lì, che combattimento... "magie" da orbi e effetti visual FX da far rabbrividire anche chi lavorava alla saga, in quel settore.

 

Il duello, che dopo un po' diventa una vera e propria battaglia viene interrotto da...un bellissimo e commovente colloquio tra Lily e Severus, che impedisce a quest'ultimo di commettere un atto imperdonabile (non sarebbe stata proprio una cattiva cosa e, come me, lo direbbero tutti quelli che sono stati maltrattati dai bulli...).

Credo che il cortometraggio sia stato un'incentivo (quanto quegli spezzoni dedicati a Piton nella saga letteraria e nella trasposizione cinematografica) per riflettere sull'importanza cruciale del personaggio e del motivo per cui, da una parte, non sopportava Harry, pur dovendolo proteggere in sordina. 

Mi viene in mente soprattutto quanto per lui l'affetto di Lily sia stato vitale, a tal punto di accettare di entrare a far parte dei Mangiamorte, vedendosi rifiutato dalla strega che tanto ama. Proprio quell'affermazione di Piton (quella della gif) mi ha convinto quanto mi fossi sbagliata sul suo conto, tempo fa, quando leggevo di lui sempre alle costole di Harry, che lo puniva, che lo offendeva. Mi veniva persino da dire "Che palle a colori, smettila di avercela con lui...che cavolo ti ha fatto?".


Prendo in prestito un'altro dialogo molto famoso con cui ricevetti una risposta, in poche e semplici parole:

 

«Mio padre era un grand'uomo!»

  

«Tuo padre era un maiale!»

 

Beh, in effetti, chi considera una persona un premio da vincere non merita altro che un appellativo simile.

 

Ritorniamo a bomba sull'argomento  del paragrafo.
In questo prequel si può godere di un cast eccezionale: in ordine di apparizione, ecco le mie lodi alla bravura del protagonista (Mick Ignis); lui, in modo particolare ha saputo incarnare il Severus giovane non ancora passato al Lato Oscuro, ma soprattutto stanco del periodo passato a sognare l'amore di Lily e a difendersi dai bulli Malandrini.

  

Caro Mick (presumo ti chiami Michael), a parte che con quei capelli sei uguale... (e già per quello ci vorrebbe un premio), so che ti sarebbe piaciuto ricevere un applauso speciale e quindi eccotelo

 Sicuramente, se un po' conosco Alan Rickman, ti avrebbe detto di essere fiero di avere un fan come te!

 

Onore al merito anche a:

  • Garrett Schweighauser che interpreta James Potter;

  • Kevin Allen nei panni di Sirius Black;

  • Paul Stanko, il licantropo Remus Lupin;

  • Zachary David il codardo Peter Minus;

  • Dani Jae, che anche se apparsa poco, mi è sembrata brava nel ruolo di Lily Evans.

Non vi ho rivelato tutto tutto tutto, altrimenti come ve lo godete per intero?

 

 

Voldemort: le origini dell'Erede

 

 

per guardarlo intero cliccate qui 

 

Tom Orvoloson (Marvolo per i fan inglesi) Riddle nasce il 31 dicembre 1925... come me... ma nell'anno di mia nonna

Poi uno dice a se stesso... "Capisco perché sono stata smistata in Serpeverde"...

 

Chiusa piccola parentesi triste, anche se a dire il vero non c'è niente di allegro in questo mediometraggio, dato che parla dell'ascesa di Lord Voldemort; ci troviamo catapultati in una storia in cui regna sovrano il flashback.

Questi momenti di throwing backward ci riportano proprio nel periodo in cui il diplomato Tom approfitta del suo lavoro da Magie Sinister, a Nocturn Alley, per mettersi alla ricerca di preziosi manufatti appartenenti ai fondatori di Hogwarts... e voi sapete bene cosa ne ha fatto di questi preziosissimi oggetti. 

Molto fedele alla storia dei libri, scopriamo (con stupore) che aveva una ragazza Grifondoro cotta di lui... stendiamo un velo pietoso... Lily e Piton al contrario... 

Questa gentil donzella sembra essere l'erede di Godric Grifondoro alla quale, quindi, sarebbe spettata la Spada.

In una fredda Russia,  prima dell'uccisione dei genitori di Harry Potter, l'organizzazione degli Auror custodisce un preziosissimo bene appartenente proprio a Tom... cosa vi ricorda il diario?
 Ecco...  proprio quello che la strega sta cercando... per fermare i piani di Tu-Sai-Chi. Ci riuscirà? Non voglio mettere troppi spoiler, perché vi aspetta decisamente un bel colpo di scena.

Il cast, italiano, ha dato enorme prova di sé. I miei complimenti vanno anche alla qualità del prodotto e degli effetti speciali (soprattutto quelli), per i costumi (ovviamente qualche uniforme del merchandise ufficiale comprata da internet), per la sceneggiatura d'impatto e soprattutto la scenografia. 

L'unica pecca... il doppiaggio in inglese... ho visto veramente poca sincro tra il movimento labiale degli attori e la voce del doppiatore.

Per un budget così piccolo per un film però...davvero tutto ottimo e ben fatto.

 

VOTO A ENTRAMBI: 9 e 3/4 

 

 

Ho fatto la battutah!

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload